| Home | Chi siamo | Contatti | Eletti e amministratori del PD | Articoli | Documenti | Forum | Link |
Feed RSS
Partito Democratico di Piacenza
  20 novembre 2018 Partito Democratico Piacenza
· Trasparenza · Regione emilia romagna · Consiglio provinciale · Pd - gruppo consiliare del comune di piacenza · Circoli territoriali ·
ROBERTO REGGI: "Solo Matteo Renzi puņ battere Berlusconi e sbloccare l'Italia"

16 aprile 2013


I renziani piacentini si rimettono in viaggio, sperando in maniera neppure tanto nascosta di portare a Roma, presidente del consiglio, il sindaco di Firenze.

E cammin facendo sembrano aver raccolto consensi, favoriti anche dalla situazione di stallo che sta paralizzando la politica nazionale, aumentando la delusione dei cittadini.

E' Roberto Reggi, che di Matteo Renzi è braccio destro, a suonare la carica e a richiamare anche coloro che non sono iscritti al Pd o non si riconoscono in alcun partito.

«Uno dei punti di forza di Matteo è proprio questo - ha detto l'ex sindaco di Piacenza in un auditorium Sant'Ilario gremito nell'incontro aperto dal solito simpatico filmato di Mauro Ferrari - anche se paradossalmente è stata una qualità che nel Partito democratico ha creato molte tensioni.

Noi siamo qui stasera per dire alle persone che hanno creduto in noi che nulla è andato perso, l'entusiasmo è identico a quello delle Primarie, anzi abbiamo ancora più voglia di dare vita al cambiamento di cui il Paese ha bisogno. Senza troppi schemi, solo ascoltando i bisogni della gente».

Reggi cita in due occasioni il vicesindaco Francesco Cacciatore: «Ha perso alle Primarie come candidato sindaco e si è messo al servizio del partito, con lealtà, come ha fatto Renzi a livello nazionale. Serve questa onestà, a tutti i livelli. Noi ce l'abbiamo, tanto è vero che nessuno vuole andarsene e creare un nuovo movimento, crediamo di poter cambiare la situazione dall'interno. Forse c'è qualcuno che vorrebbe cacciarci, ma non credo che avrà mai la meglio».

Renzi sembra destinato ad alimentare sempre tensioni: «Non mi stupiscono le polemiche di questi giorni - ha aggiunto Reggi, il quale ha rivelato che vedrebbe bene Romano Prodi come nuovo presidente della Repubblica - che però arrivano sempre da chi si ostina a non capire il nostro messaggio.

Io penso che Renzi sia l'unica persona che può sbloccare l'impasse politica attuale, mentre persone e imprese vivono in una situazione sempre più drammatica. Matteo sconfiggerebbe Berlusconi e chiunque altro, dando finalmente respiro all'Italia e affrontando da subito le questioni più serie.

Non è un caso che coloro che hanno paura di essere rottamati, a destra e a sinistra, non vogliono andare a nuove elezioni. Ma l'Italia in questo momento non può permettersi di stare così tanto tempo senza governo, nè prospettive».

Nessun particolare riferimento critico nei confronti di Pierluigi Bersani.

Al tavolo dei relatori Katia Tarasconi e Gianluigi Molinari, in platea renziani doc come Alessandro Ghisoni, Paola Votto, Renza Malchiodi, Pierangelo Carbone e Giorgio Cisini, qualche curioso come Patrizia Calza e Luigi Gazzola, facce note come Mauro Balordi dell'università Cattolica e il professor Fabio Fornari.

Come promesso c'è anche il sindaco Paolo Dosi: «Io sono un eletto del Pd e non posso ignorare una componente così ampia del mio partito. Ciò non significa che mi schiero con lui e contro qualcun altro, però sicuramente le proposte che emergono sono da tenere in grande considerazione».



fonte: Libertà del 16/04/2013 - Michele Rancati


TAGS:
roberto reggi |  matteo renzi | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Ricerca nel sito
»

pd paola de micheli primarie piacenza congresso politiche marco carini elezioni
Agenda Appuntamenti
« Novembre 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
    1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Visualizza le 17 feste »  
Link utili
 Federazione Provinciale PD Piacenza - Via Roma 187/189 - 29121 Piacenza - tel. 0523 384797 - fax. 0523 322978 - CF 91091280338 - Privacy Policy

Il sito web di Partito Democratico Piacenza non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto