| Home | Chi siamo | Contatti | Eletti e amministratori del PD | Articoli | Documenti | Forum | Link |
Feed RSS
Partito Democratico di Piacenza
  20 novembre 2018 Partito Democratico Piacenza
· Trasparenza · Regione emilia romagna · Consiglio provinciale · Pd - gruppo consiliare del comune di piacenza · Circoli territoriali ·
NON DITECI PIÙ: “ABBIAMO FATTO TUTTO IL POSSIBILE”

14 settembre 2010


Che alla scuola emiliana si sia tolta la linfa vitale (risorse, spazi e progetti pensati da chi crede nella formazione autentica) è ormai chiaro a tutti.
Il sospetto è legittimo: i criteri e le modalità di assegnazione (meglio, di non assegnazione dei docenti) risultano probabilmente accettabili all’Amministrazione provinciale. I tagli indiscriminati all’Istruzione vengono infatti dalla stessa coalizione che governa il Paese e la nostra Provincia.
Da PDL e Lega arriva in casa nostra uno dei peggiori flagelli travestiti da “risparmio dovuto e  inevitabile”, una scelta che sotterra la scuola e un modello educativo che tutto il mondo prendeva come esempio.
Dalla quella coalizione non arriva risposta alla richiesta di attivazione di 12 nuove sezioni di scuola dell’infanzia (circa 300 bambini in lista d’attesa), mentre altre 14 restano in attesa di personale per il completamento orario, oggi effettuato con risorse degli enti locali e con personale privo di qualifica.
Da chi ci governa non sono state autorizzate 43 classi a tempo pieno, di cui 15 prime, e mancano almeno sei docenti per l’insegnamento curricolare della lingua inglese.
Dal Ministero della Gelmini arriva, per la secondaria di primo grado, una drastica riduzione del tempo prolungato e delle attività laboratoriali.
È ancora quella la fonte che chiude i rubinetti  all’organico di sostegno. Tra Piacenza e provincia,  a fronte di una richiesta di 698 docenti, ne sono stati assegnati 439, facendo decadere il principio naturale del diritto allo studio. Questo, unito ai tagli agli enti locali contenuti nella manovra, impedisce qualsiasi possibilità di soddisfare la domanda.
In molte scuole della nostra Provincia gli alunni superano numericamente i parametri fissati per la formazione delle classi e quelli previsti dalla normativa sulla sicurezza.
Il Governo, con il taglio pesante effettuato su tutto il personale Ata, ha prodotto in provincia di Piacenza la perdita di nove assistenti amministrativi, tre assistenti tecnici, 38 collaboratori scolastici.
La carenza di personale Ata indebolirà ulteriormente il sistema scolastico del territorio sia sul versante amministrativo che su quello operativo: dal funzionamento dei laboratori alla sorveglianza degli alunni, dall'apertura e chiusura delle scuole all’assistenza, all’handicap e alla cura della persona.
Ecco perché all'assessore Paparo chiediamo di non dire più: “Abbiamo fatto il possibile”, ma anzi di recitare un mea culpa, visto che da sempre questa provincia rivendica la sua vicinanza politica al governo nazionale. I danni sono tutti lì da vedere e da provare a risolvere.




Bookmark and Share



Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Ricerca nel sito
»

politiche piacenza elezioni marco carini paola de micheli primarie pd congresso
Agenda Appuntamenti
« Novembre 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
    1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Visualizza le 17 feste »  
Link utili
 Federazione Provinciale PD Piacenza - Via Roma 187/189 - 29121 Piacenza - tel. 0523 384797 - fax. 0523 322978 - CF 91091280338 - Privacy Policy

Il sito web di Partito Democratico Piacenza non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto