| Home | Chi siamo | Contatti | Eletti e amministratori del PD | Articoli | Documenti | Forum | Link |
Feed RSS
Partito Democratico di Piacenza
  20 novembre 2018 Partito Democratico Piacenza
· Trasparenza · Regione emilia romagna · Consiglio provinciale · Pd - gruppo consiliare del comune di piacenza · Circoli territoriali ·
Bersani oggi a Piacenza: "Mafia capitale fatto sconvolgente sulla pelle dei cittadini"

6 dicembre 2014


In occasione dell’incontro “Chi e perché ha ucciso Aldo Moro” tenutosi nel tardo pomeriggio di oggi sabato 6 dicembre al Teatro dei Filodrammatici di Piacenza, insieme al Sottosegretario all’Economia Paola De Micheli, e a Gero Grassi, Pierluigi Bersani è tornato sulle vicende romane degli ultimi giorni.

“Sono fatti sconvolgenti - ha spiegato quest’ultimo -, hanno scioccato il mondo, uno degli spot più negativi che potessero mai esserci”. Ancora: “Mi sconcerta, in particolare, il fatto che c’è gente che organizza queste porcherie a ridosso delle politiche più nobili, sulla pelle dei “poveracci”. Voglio, quindi, in primo luogo, incoraggiare gli operatori dei servizi sociali che lavorano in situazioni complesse, in campi nomadi o con gli sfrattati (spesso per quattro soldi), e che si vedono strumento di questi criminali”. “Io voglio credere che questo non significhi un colpo per quelle politiche - ha sottolineato - e che non caschi addosso a chi non centra niente… Bisogna fare piazza pulita, pulizia. E riflettere sul fatto che quando la politica perde la dimensione collettiva (e il controllo che deriva da essa) e quando i partiti diventano degli spazi per organizzare le proprie avventure personali o dei singoli gruppi, si è esposti a tutte le intemperie”.

“Quando lasciai la segreteria del Pd - ha chiosato - dissi: «dobbiamo decidere se siamo un soggetto politico o uno spazio politico». Sono due cose molto diverse: un soggetto politico è in grado di controllare anche la moralità (anche se mai alla perfezione), uno spazio politico non può essere strutturalmente in grado di controllare come si comporta questo, quello o un singolo gruppo. Non dobbiamo dimenticarlo"

“I fatti dovranno essere verificati - ha spiegato Paola Demicheli -, e non dubito che la magistratura lo farà molto celermente, per individuare le reali responsabilità sul piano giudiziario. Quello che si legge è molto molto preoccupante per una città che rappresenta l’Italia in tutto il mondo. In più essendo io sottosegretario con delega, affidatami dal ministro Padoan, alla capitale mi sto occupando di alcuni aspetti più tecnici”.

Non poteva mancare, con l’onorevole, una battuta sul lavoro del governo Renzi e sui prossimi obiettivi da raggiungere: “Fondamentale è la prosecuzione del miglioramento della legge di stabilità: si inizierà martedì al senato”. "Ci sono, infatti, alcuni aspetti da risolvere - ha illustrato -. In particolare quelli legati agli enti locali, Regioni e Province e al dissesto idrogeologico, alla questione Irap per quelle aziende, come lo sono molti commercianti, che non hanno dipendenti”. “Per questo noi - ha spiegato - abbiamo già un pacchetto di emendamenti sia dei parlamentari che del governo. La nostra priorità assoluta, in questo momento, comunque sono i provvedimenti economici e non è da escludere, ad inizio anno, ad un nuovo provvedimento per la competitività delle imprese”.

LA CRONACA DELL'INCONTRO
VERSO LA BEATIFICAZIONE DI ALDO MORO

Paola De Micheli ha introdotto il dibattito parlando di serata speciale: il vicepresidente del gruppo Pd alla Camera Gero Grassi sta portando questa iniziativa dedicata ad Aldo Moro in giro per tutta Italia. La volontà è quella di portare a conoscenza le persone della vicenda storica: "Capire qui sono i punti non chiari - ha spiegato l'onorevole - ci aiuta a far crescere la nostra coscienza civile e democratica. Non possiamo permetterci di lasciare alle nostre spalle questioni storiche irrisolte, anche perché quelle vicende hanno a che fare con la nascita del partito democratico". Seconda, importante motivazione è che il Vaticano ha chiesto a Grassi una relazione per la beatificazione di Aldo Moro. 

Gero Grassi ha raccontato il suo impegno per rincorrere la verità sul caso Moro. "Aldo Moro - ha spiegato - ebbe un ruolo fondamentale nel riformare la Costituzione per sostituire la concessione Albertina dei diritti ai cittadini con il loro riconoscimento che non può essere revocato". Grassi ha rievocato con puntigliosità di particolari il contesto storico e i complessi intrecci tra dimensione nazionale e internazionale che fecero da sfondo e premessa al sequestro di Moro per mano delle Brigate Rosse.

Tratto da PiacenzaSera


Bookmark and Share



Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Ricerca nel sito
»

congresso marco carini piacenza elezioni paola de micheli primarie politiche pd
Agenda Appuntamenti
« Novembre 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
    1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Visualizza le 17 feste »  
Link utili
 Federazione Provinciale PD Piacenza - Via Roma 187/189 - 29121 Piacenza - tel. 0523 384797 - fax. 0523 322978 - CF 91091280338 - Privacy Policy

Il sito web di Partito Democratico Piacenza non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto